ALLERGIA AGLI OCCHI

Date
Mag, 11, 2022

Se i tuoi occhi prudono e sono rossi, lacrimanti o brucianti, potresti avere un allergia agli occhi (congiuntivite allergica), una condizione molto frequente e molto fastidiosa.

SINTOMI

Pazienti affetti da congiuntivite allergica riferiscono

  • Prurito oculare bilaterale da lieve a intenso
  • Iperemia congiuntivale
  • Fotosensibilità (fotofobia nei casi gravi)
  • Edema palpebrale
  • Secrezione acquosa o filamentosa

SEGNI OCULARI
I segni oculari comprendono edema, iperemia congiuntivale e secrezione. La congiuntiva bulbare appare traslucida, bluastra e ispessita. Sono comuni la chemosi e una caratteristica dermatoblefarite con iperemia, edema e lichenificazione della prima parte superiore mediale e poi della palpebra inferiore. Il prurito cronico può portare a strofinamento cronico delle palpebre, iperpigmentazione perioculare e dermatoblefarite.

FATTORI SCATENANTI
– Allergeni esterni: come pollini o erbe infestanti
– Allergeni interni: peli di animali domestici, acari della polvere e muffe
– Irritanti: fumo di sigaretta, profumi e gas di scarico

Quando un allergene viene a contatto con l’occhio, alcune cellule all’interno dell’occhio (chiamate mastociti) rilasciano istamina e altre sostanze per combattere l’allergene. Questa reazione fa sì che i tuoi occhi diventino rossi, pruriginosi e acquosi.

DIAGNOSI

La diagnosi della congiuntivite e la distinzione tra congiuntivite batterica, virale, e non infettiva sono solitamente cliniche. Nella congiuntivite allergica, sono presenti eosinofili negli strisci congiuntivali, che si ottengono dalla congiuntiva tarsale inferiore o superiore; tuttavia, tale esame è indicato raramente. LA diagnosi viene posta dall’oculista mediante un’attenta anamnesi ed esame obiettivo dell’occhio durante una visita oculistica completa.

diagnosi differenziale

TRATTAMENTO

  • Misure sintomatiche
  • Antistaminici topici, FANS, stabilizzatori dei mastociti o una combinazione di essi
  • Corticosteroidi topici o ciclosporina per i casi recidivanti
  • Talvolta, antistaminici per uso orale

Evitare gli allergeni noti e l’uso di impacchi freddi e di sostituti lacrimali possono ridurre i sintomi della congiuntivite allergica;

occasionalmente è utile la desensibilizzazione antigenica.

Nella congiuntivite allergica stagionale è meno probabile che sia necessario l’uso di farmaci multipli o cortisonici topici somministrati a cicli.

FONTI

  • AAO
  • MSD manual

Related Posts

MELANOMA OCULARE

APPROFONDIMENTI