Linee guida dell’OMS su attività fisica e sedentarietà

Date
Feb, 01, 2021

SCARICA IL DOCUMENTO

In questo documento, vengono fornite raccomandazioni su come contrastare la sedentarietà e implementare l’attività fisica per diverse categorie di persone: bambini, adolescenti, adulti e anziani, donne incinte e postpartum, e persone che vivono con condizioni croniche o disabilità.

All’interno del documento viene ribadito il ruolo fondamentale dell’attività fisica svolta a qualunque le età, perché ogni tipo di movimento conta e risulta fondamentale per proteggere la salute dell’uomo.

Le nuove linee guida raccomandano di svolgere attività aerobica, da moderata a intensa, partendo da almeno 150 fino a 300 minuti a settimana per tutti gli adulti, comprese le persone che convivono con malattie croniche o disabilità. Per bambini e adolescenti è raccomandata invece una media di 60 minuti al giorno.

Le linee guida, inoltre, incoraggiano le donne a svolgere un’attività fisica regolare durante la gravidanza e dopo il parto e sottolineano i preziosi benefici anche per le persone affette da disabilità.

Agli anziani di età pari o superiore a 65 anni, è poi consigliato di svolgere un’attività fisica che rinforzi l’equilibrio e la coordinazione e che sostenga il potenziamento muscolare, aiutando a prevenire le cadute e a migliorare la salute complessiva. Una regolare attività fisica, infatti, non è solo la chiave per prevenire malattie del sistema circolatorio, ma anche un elemento decisivo per contrastare sintomi di ansia e depressione, per ridurre il declino cognitivo, per migliorare la memoria e aumentare la salute della mente.

FONTI: AIPB Italia, WHO

Related Posts

Traumi oculari e sport

APPROFONDIMENTI